Di seguito report dei gruppi di lavori di inchiesta del gruppo formazione no base

Gruppo Storico-Sociologico

Il gruppo storico-sociale ha l’obiettivo di conoscere e riscoprire insieme allə abitanti di San Piero a Grado la storia, le lotte passate, il tipo di tessuto sociale e le caratteristiche di questo territorio. Il gruppo si è riunito per la prima volta il 4 dicembre 2023, e in questa occasione abbiamo innanzitutto cercato di definire alcuni obiettivi sul breve-medio termine rispetto all’indagine di carattere storico-sociale che vorremmo condurre. Per questo è necessaria una conoscenza delle persone, delle loro storie, dei loro bisogni. Tramite le interviste vorremmo costruire nuovi rapporti, che non siano fini a sé stessi, ma che abbiano l’obiettivo di costruire legami che ci consentano poi di lottare insieme. Non vogliamo proporre una divisione tra l’intervistatorə e l’intervistatə, ma vorremmo un’indagine partecipata, in cui insieme cerchiamo ed elaboriamo domande e risposte. 

Questi punti sono in relazione anche con un obiettivo più trasversale, ossia quello di immaginarci e cominciare a sperimentare un modo diverso di studiare e formarci insieme. 

Per questo in un secondo momento vogliamo immaginarci anche delle iniziative di allargamento sull’ambito universitario, oltre che la stesura di piccoli report delle interviste che facciamo e delle conoscenze che acquisiamo, che potrebbero essere aggiunti ai bollettini mensili che altri gruppi stanno immaginando.

Come tempistiche per dei primi momenti di relazione con il territorio ci siamo datə indicativamente le vacanze di Natale. Abbiamo individuato alcuni punti dai quali cominciare, come ad esempio dei bar o dei circoli. 

Non ci siamo immaginatə già delle domande specifiche, ma alcune aree tematiche che ci piacerebbe approfondire:

  • il parco: quale rapporto fra comunità e parco, e quale con la sua militarizzazione?
  • rapporto con la storia, e quindi anche con le lotte
  • le scuole di San Piero a Grado
  • rapporto con la città di Pisa.

Gruppo Ecosistema e Ambiente

Il gruppo di inchiesta ecosistema e ambiente si occuperà nei prossimi mesi di studiare il territorio di San Piero a Grado, nella sua biodiversità e nell’impatto che l’occupazione militare ha già e avrebbe ulteriormente con la costruzione della nuova base.

In particolare, lo studio si focalizzerà su:

– storia del Parco Naturale di San Rossore-Migliarino-Massaciuccoli. Come è diventato riserva? Quali sono le sue specificità?

– storia del CISAM e Camp Darby, con focus sul reattore nucleare interno all’area CISAM: che impatto ha avuto negli anni?

– L’impatto della presenza umana e della militarizzazione sulla flora e fauna all’interno del parco naturale. Quali specie sono a rischio estinzione all’interno del Parco? Difendiamole dalla militarizzazione!

– Gli effetti dello sradicamento degli alberi e della cementificazione del territorio

– Come sono state calcolate le ripiantumazioni all’interno del nuovo progetto della base? Compenserebbero davvero la vegetazione che verrà abbattuta?

Saranno prodotte mappe sulla conformazione del territorio nel suo sfruttamento:quali zone sono boschive? Quali agricole? Quali militari?

Il gruppo si occuperà in seguito di fare analisi scientifiche sul terreno limitrofo alle aree militarizzate per scoprire i già presenti effetti.

 Il lavoro sarà svolto a partire dagli studi già attuati sulle occupazioni militari in Sardegna e altri territori militarizzati.

Gruppo Salute

Il gruppo di inchiesta salute ha come obiettivo di indagare come la militarizzazione e la devastazione a essa connessa del territorio di Pisa e dintorni abbiano o possano avere conseguenze nocive sulla salute delle persone e del vivente. Il gruppo vuole approfondire questo aspetto in sinergia con gli altri gruppi di inchiesta, il gruppo ecosistema e il gruppo storico-sociale, a partire dalle seguenti domande:

• Qual è stato ed è l’effetto e l’impatto che ha la presenza del reattore nucleare presente nell’area CISAM sulla salute umana e animale? Cosa può significare effettivamente la bonifica di questo reattore e il ripristino di una salubrità del territorio?

• Quali sono state e sono le esperienze di lotta e inchiesta contro le basi militari in Italia che già hanno svelato la nocività di queste presenze invasive e le patologie e i disturbi che possono causare?

• Qual è la storia della nocività delle basi tra Pisa e Livorno, come hanno impattato sulla salute umana negli anni? Ci sono dati o esperienze che possiamo scoprire insieme? 

• Quali effetti ha sulla salute animale la presenza di basi militari in un’area ricca di fauna? 

• Quali effetti psicologici, oltre che fisici, può avere la presenza di basi militari sulle comunità?

Lo studio del gruppo salute passerà come primo obiettivo per il confronto la relazione con le realtà, le associazioni e le persone che vivono e lavorano nel territorio di San Piero a Grado (e non solo) e con chi studia professionalmente questi aspetti dal punto di vista medico e scientifico.  

Saranno organizzate anche iniziative di informazione e discussione su aspetti specifici di questo studio per parlare insieme e divulgare informazioni utili a difendere la nostra comunità dalla minaccia della militarizzazione e rompere il segreto che la pervade.